Green

Nuovo e moderno Ospedale Policlinico di Milano, pronto nel 2024

today27/07/2021 223

Sfondo
share close

Entro il 2024 l’Ospedale Policlinico si modernizzerà. Sarà anche un centro dedicato alla quotidianità di tutti, attento alla natura e ricco di possibilità

Indietro nel tempo, fino alle origini del Policlinico

Il Policlinico di Milano, uno dei simboli della nostra città, è anche conosciuto come Ospedale Maggiore di Milano o Ospedale Ca’ Granda di Milano; il suo nome completo è Fondazione Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico. Detiene il primato di “più antico ospedale di Milano” ed è stato fondato nel 1456 dal Duca Francesco Sforza, fin da subito con l’obiettivo di curare malati con speranza di guarigione, benché nato come ospedale dei poveri. Si trova in via Francesco Sforza 28 e attualmente è anche un polo universitario.

Questo istituto per l’assistenza sanitaria è un centro veramente molto prezioso per la nostra città e i suoi abitanti, tanto che sono numerosissimi i benefattori che con donazioni spontanee contribuiscono al mantenimento e al progresso dell’ospedale. Quest’ultimo è caratterizzato da un’elevata interdisciplinarità che comprende sia la cura dei pazienti che l’attività di ricerca biomedica e sanitaria. Nel tempo ha fatto la storia della medicina e ha portato a termine numerose scoperte utili a tutto il mondo.

Il Policlinico è conosciuto soprattutto per avere avuto, e avere tutt’ora, tra i suoi medici personalità illustri e molto importanti nel loro ambito di azione come Carlo Forlanini – inventore dello pneumotorace artificiale, che è un trattamento medico per le malattie polmonari come la tubercolosi – Edoardo Porro – ginecologo che introdusse delle innovazioni nel taglio cesareo con l’obiettivo di ridurre il tasso di mortalità delle partorienti e dei nascituri – Baldo Rossi – specialista in chirurgia d’urgenza – e molti altri ancora.

Ogni anno, al suo interno vengono effettuate circa 3.000.000 prestazioni ambulatoriali, 46.000 ricoveri e 2 milioni di esami diagnostici. Oltre a queste attività prettamente mediche, il Policlinico è anche sede universitaria e propone nove Corsi di Laurea triennale delle Professioni Sanitarie, quattro Corsi di Laurea magistrale delle Professioni Sanitarie ed è sede di diverse Scuole di Specializzazione. Oltre ad essere una delle migliori università di Medicina e Chirurgia.

Il Policlinico di Milano: dal 2024 struttura ancora più unica

Fra due anni, precisamente all’inizio del 2024, uno degli ospedali più conosciuti di Milano diventerà un centro dedicato non solamente alla cura medica, ma anche al relax e alla quotidianità di ognuno di noi. Il progetto, definito dallo stesso Policlinico come “storico” è iniziato nel 2014, quando è stato realizzato un Fondo immobiliare per finanziare la costruzione del nuovo ospedale. Scopriamo insieme di che cosa si tratta.

Prima di tutto, è importante spiegare come questo centro non sarà più riservato, appunto, solamente ai malati, ma a chiunque sia interessato a fare una passeggiata in mezzo al verde o a fare acquisti. Questo perché, oltre ad esserci dei percorsi di cura dedicati, ci saranno una Galleria pedonale con servizi, attività commerciali e un’area espositiva, insieme ad un parco sopraelevato (considerato anche come il più grande giardino terapeutico del mondo) costruito su modello della High Line di New York e grande come il Duomo di Milano, che farà respirare la nostra città e anche noi. Un luogo dove andare per leggere, fare yoga o qualsiasi altra attività.

Il tutto, ovviamente, verrà costruito con materiali ad alto comfort ambientale, nonché molto sicuri, e introdurrà l’utilizzo di tecnologie di ultima generazione. Una vera opera d’arte sotto forma di edificio, molto accogliente e arredato con immagini serene e piacevoli, che garantirà alla nostra città un benessere a tutto tondo, sia fisico che mentale. L’attenzione verrà concentrata sulla cura medica, ma anche sui percorsi di riabilitazione e assistenza alla persona, considerata anche dal punto di vista del suo stato psicologico.

La struttura include due blocchi da sette piani ciascuno, uniti tra di loro da un blocco centrale di tre piani, ai quali si potrà accedere attraverso nuovi ingressi. In totale, la struttura si estenderà per circa 22mila metri quadrati.

All’interno delle sue mura si troveranno ventuno sale operatorie, novecento posti letto collocati in apposite camere (anche molto particolari, come le “Case del Parto”, cioè dei mini-appartamenti molto confortevoli dedicati al parto), molteplici sale diagnostiche, terapie intensive, diversi pronto soccorso, una hall di ingresso. All’esterno invece, oltre al parco ci saranno cinquecento posti auto, pronti ad essere riempiti da chiunque ne abbia la necessità.

Torna alle notizie 

Scritto da: Alice Fusari


Articolo precedente

Olimpiadi

News

Come Eleonora Giorgi porta Milano alle Olimpiadi di Tokyo

Milano tra gli atleti delle Olimpiadi di Tokyo 2020: Eleonora Giorgi, marciatrice italiana, è nata nella nostra città e si è allenata nel parco di Trenno Eleonora Giorgi prima delle Olimpiadi Ciò che succederà con le Olimpiadi, noi milanesi e italiani non possiamo immaginarlo, possiamo soltanto sperare in risultati positivi e in un futuro prosperoso per l’atleta. Quello che Eleonora ha fatto prima di andarci, al contrario, lo conosciamo bene. […]

today26/07/2021 199

Commenti post (0)

Lascia un commento


WhatsApp Chat
Invia
0%