News

Tutto ciò che devi sapere sulla mostra di Frida a Milano

today16/07/2021 18 5

Sfondo
share close

Alla Fabrica del Vapore a Milano hai l’occasione di entrare nel mondo della pittrice messicana Frida Kahlo. È allestita una mostra interattiva interamente a lei dedicata

La mostra su Frida Kahlo alla Fabbrica del Vapore

A Milano viene prorogata fino a maggio 2022 la mostra dedicata alla pittrice messicana più influente della storia: Frida Kahlo. Hai l’occasione di scoprire tutto il mondo dell’artista, seguendo il percorso all’interno della vita e delle sue opere. La mostra è situata all’interno della Fabbrica del Vapore a Milano. Dopo la permanenza nel capoluogo lombardo la mostra verrà proposta anche in altre città della penisola italiana. L’esposizione rilegge l’artista in una nuova prospettiva, permettendo a tutti di immergersi nel suo mondo attraverso la tecnologia multimediale. La visita si svolge tra fotografie e immagini interattive per coinvolgere a tutto tondo il visitatore. La mostra è stata organizzata nei minimi particolare dai suoi quattro curatori: Milagros Ancheita, Alejandra Matiz, Maria Rosso e Antonio Arévalo.

Sono molte le opere presenti, ma viene proposta anche una collezione di numerose fotografie personali, lettere, ritratti, pagine del suo diario, abiti e gioielli. Vi sono presenti le epistole private che narrano la storia di un amore tormentato tra Frida e l’artista Diego Rivera incontrato per la prima volta, a soli quindici anni, quando lui ne aveva trentasei. Queste saranno visibili nella mostra in anteprima assoluta, perché provenienti da una collezione privata. L’esposizione è pensata per attraversare tutti gli eventi più importanti e degni di nota della vita della pittrice. I luoghi dove è cresciuta, ha abitato e ha lavorato diventano lo spunto per raccontare la parabola artistica di Frida, dall’inizio alla fine, dalla passione amorosa a quella politica. Così si articola il percorso nella sua ‘‘Casa Azul’’, in cui l’artista era nata il 6 luglio del 1907, con la sua stanza da letto, lo studio e con il giardino, che è riprodotto al centro del percorso espositivo. È un viaggio a trecentosessanta gradi nella sua vita.

Chi era la pittrice messicana Frida Kahlo?

Nel 1910, in Messico, scoppiò una rivoluzione politica e da quel momento in avanti divenne un paese pronto ad ospitare esuli da tutte le parti del mondo. Tra questi anche alcuni artisti, come il surrealista André Breton, che contribuirono a diffondere la cultura artistica nel Paese. In questo periodo di forte fermento culturale si inserisce il movimento pittorico dei Muralisti messicani, che tra gli anni Venti e Cinquanta decorò molti dei più importanti edifici dello Stato. Il personaggio di spicco più interessante del movimento è appunto Frida Kahlo – nata nel 1907 e morta nel 1954 – anche se appartenente al gruppo solo perché sposata, e fortemente legata, a Diego Rivera (1886 – 1957). Frida in vita produsse quasi esclusivamente autoritratti, che volevano rappresentare il suo stato di sofferenza sia fisica che mentale dovuto soprattutto a un grave incidente avuto da giovanissima. Presto divenne un’artista molto apprezzata tanto che già nel 1939 ebbe una sua mostra a Parigi organizzata dal gruppo dei Surrealisti francesi. Uno degli aspetti fondamentali che contraddistingue la sua pittura è la rivisitazione del corpo femminile non più considerato esclusivamente dal punto di vista maschile.

Tutto questo lo puoi approfondire con mostra a lei dedicata alla Fabbrica del Vapore. La Fabbrica del Vapore si trova in via Procaccini n.4 a Milano, nel quartiere di Chinatown ed è facilmente raggiungibile con più mezzi. Il luogo è aperto tutti i giorni e ospita sempre varie esposizioni, che hanno orari indipendenti l’una dall’altra. Puoi visitare la mostra anche senza prenotazione, però è necessario farlo per riservare un tour guidato.

Torna alle notizie

Scritto da: Tommaso Canziani


Articolo precedente

Tulipani

News

Come un campo di tulipani colora Milano e dà gioia agli abitanti

Ogni marzo ad Arese apre al pubblico un campo di tulipani di tutti i colori e di varie forme. Si può camminare tra i fiori e si possono anche raccogliere I tulipani, origine e significato “Un campo di tulipani ha per noi olandesi qualcosa di umano. Soprattutto quando, mossi dal vento, sembrano tante piccole teste che annuiscono. Lo hai mai notato? Ecco perché da noi non c’è giardino che non […]

today15/07/2021 96 1

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


WhatsApp Chat
Invia
0%