Green

Milano e sostenibilità: spiegato il loro rapporto

today16/11/2022 16

Sfondo
share close

I dati raccolti dalla ricerca 2022 di LifeGate presentano un ritratto di come i milanesi, e non solo loro, vivono la sostenibilità, in ogni sua forma

Secondo i dati raccolti dall’ottava edizione dell’Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile – ricerca condotta annualmente da LifeGate in collaborazione con l’Istituto Eumetra MR – che sono stati presentati al Festival dello Sviluppo Sostenibile 2022 di ASviS, il 73% degli italiani è interessato ai temi legati alla sostenibilità (+30% rispetto al 2015). Questo interesse motiva quotidianamente a prendere in considerazione scelte di vita in grado di tutelare l’ambiente e trasformare positivamente il nostro Stato.

In questo scenario, qual è il ruolo dei milanesi? Scopriamolo insieme.

8° Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile

È dal 2015 che LifeGate presenta annualmente, con i risultati di una ricerca denominata Osservatorio sullo stile di vita sostenibile, ormai arrivata alla sua ottava edizione, una fotografia dettagliata di come i cittadini italiani applicano i principi sostenibili alle proprie scelte quotidiane, in visione di un futuro migliore.

Quest’anno l’indagine è stata incentrata sul tema dell’innovazione.

“Abbiamo scelto di dedicare questa ottava edizione dell’Osservatorio all’innovazione perché per LifeGate è, insieme alla sostenibilità, una componente fondamentale per ridisegnare un nuovo modello di sviluppo. Dopo la crisi sanitaria, la crisi energetica metterà a dura prova l’economia del nostro Paese, che per troppi anni ha rimandato l’indipendenza energetica, ora di primaria importanza e voluta dall’88% degli italiani che ritiene necessari gli investimenti statali nelle fonti rinnovabili” commenta Enea Roveda, CEO di LifeGate.

I risultati della ricerca di quest’anno mostrano che l’interesse per i temi legati alla sostenibilità coinvolge il 73% della cittadinanza italiana, in calo (-2%) rispetto all’anno scorso +30% se confrontato alla prima edizione del 2015, e il 75% dei milanesi (74% nel 2021). Sono 36,5 milioni le persone che considerano la sostenibilità un fattore imprescindibile. Tra queste, coloro che mostrano il maggior interesse sono soprattutto i giovani della Generazione Z, i laureati, i cittadini tra i 18 e i 34 anni – attenti a limitare l’uso della carne e con un animale domestico – .

Il 78% degli italiani sa descrivere che cos’è il riscaldamento globale e il 69% sa cosa si intende per crisi climatica, espressione maggiormente nota tra i giovanissimi e soprattutto a Milano. Il 21% degli intervistati ha già sentito parlare di smart city, con un picco del 38% a Milano.

“È importante osservare come il dato sull’interesse degli italiani ai temi sostenibili si sia stabilizzato, dopo una crescita esponenziale, nonostante la crisi sanitaria e quella energetica che stiamo attraversando, e ormai due terzi dei cittadini abbiano integrato la sostenibilità nel proprio bagaglio culturale” dichiara Renato Mannheimer di Eumetra MR.

Ottava edizione della ricerca LifeGate

Svolta a livello nazionale, nelle città di Milano, Roma e Torino, la nuova indagine, disponibile anche online, è stata realizzata nel mese di giugno su un campione di 800 individui rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne, con sovra-campionamento di 500 casi sulle città di Roma e Milano. Un segmento della ricerca è stato dedicato alla Generazione Z, tra i 18 e i 24 anni.

Patrocinato dalla Commissione Europea, dal Ministero della Transizione Ecologica, da Connect4Climate, dalla Regione Lombardia, dal Comune di Milano, da Assolombarda e da Confcommercio, l’evento è stato inserito nel palinsesto ufficiale del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2022 promosso da ASviS e tenutosi dal 4 al 20 ottobre.

Dal palco del Festival hanno offerto il loro sguardo sul futuro: Sara Agostoni – Chief Sustainability Officer ICAM – Giulia Balugani – Sustainability manager UnipolSai Assicurazioni – Andrea Bariselli – neuroscienziato ed esperto di air quality – Danilo Bonato – Direttore Generale Erion Compliance Organization – Chiara Braga – Membro della Camera dei deputati della Repubblica Italiana – Guerino Delfino – Executive Vice President Gruppo LifeGate – Stefano Fumi – Responsabile Energia PostePay – Andrea Giaretta – Regional General Manager Sud Europa di Dott – Federico Lombardo di Monte Iato – Chief Operating Officer Firriato – Gherardo Magri – Amministratore Delegato Vaillant Group Italia – Andrea Mati – autore – Simone Molteni – Direttore Scientifico Gruppo LifeGate – Patrizio Paoletti – fondatore Fondazione Patrizio Paoletti e Marina Spadafora – stilista.

La sostenibilità nella quotidianità

  • ENERGIA: il 77% della cittadinanza italiana (74% Gen Z) conosce il termine energia rinnovabile, l’88% pensa siano giusti gli investimenti statali nelle fonti di energia rinnovabile (65% Gen Z), il 57% (49% Gen Z) crede sia una priorità del Paese utilizzarla in maniera esclusiva;
  • MOBILITÀ: In alcune città italiane la smart mobility è già una realtà, due milanesi su tre sanno di cosa si tratta. Il 78% considera importante incentivare l’acquisto di autoveicoli elettrici (68% Gen Z) e acquisterebbe auto elettriche o ibride anche se costassero di più (19% – 24% Gen Z), il 17% (24% Gen Z) motorini o bici elettriche;
  • ECONOMIA CIRCOLARE: il 37% degli italiani sa che cos’è l’economia circolare, con picchi del 50% a Milano. Il 71% della popolazione italiana (50% Gen Z) fa la raccolta differenziata dei rifiuti RAE, percentuale che sale a Milano (78 per cento). Il 21% (31% Gen Z) sarebbe disposto ad acquistare prodotti in materiale riciclato anche se costassero di più;
  • ALIMENTAZIONE: l’84% della popolazione (74% Gen Z) dichiara sia fondamentale sostenere l’agricoltura biologica e il 30% (32% Gen Z) acquisterebbe prodotti biologici anche se costassero di più. Il 22% limita il consumo di carne (22% Gen Z) e il 4% (6% Gen Z) è vegetariano o vegano, percentuali che salgono fino al 29% a Milano;
  • MODA E DESIGN: l’81% degli italiani sa che l’arredamento e l’abbigliamento possono essere sostenibili (72% Gen Z), l’11% utilizza capi di abbigliamento naturali (21% Gen Z), il 20% è disposto a spendere di più per ritrovare queste caratteristiche nell’arredamento (26% Gen Z) e il 19% negli abiti (22% Gen Z);
  • GESTIONE DEI RISPARMI: per gli italiani anche gli investimenti sostenibili sono diventati importanti e il 91% li sceglie se a parità di rendimento, il 65% anche se a un rendimento inferiore. Il 37% degli italiani sa descrivere cosa sono gli investimenti sostenibili, percentuale che sale a Milano (45%);
  • AZIENDE: nella selezione di prodotti e servizi da acquistare, il 35% tiene in considerazione le informazioni trasparenti (26% Gen Z), il controllo della filiera di produzione (31% – 26% Gen Z), la presenza di certificazioni sostenibili (23%; 28% Gen Z) e la compensazione delle emissioni (24%; 19% Gen Z). L’azienda viene giudicata come sostenibile per l’uso responsabile delle risorse (33%; 34% Gen Z), l’essere Carbon Neutral (15%; 17% Gen Z) e la pubblicazione del report di sostenibilità (10%; 11% Gen Z);
  • CLIMATE CHANGE: il 78% della popolazione è informato sulla questione del riscaldamento globale (79% Gen Z) e della crisi climatica (69%; 74% Gen Z). L’85% (74% Gen Z) crede sia necessario fermare i cambiamenti climatici adattando il proprio stile di vita e il 54% considera una priorità del Paese ridurre l’inquinamento dell’aria (57% Gen Z);
  • COVID IMPACT: gli italiani dichiarano che rispetto al periodo antecedente all’emergenza sanitaria mangiano più sano (69%; 64% Gen Z), fanno più attività fisica (57%; 61% Gen Z), utilizzano meno l’automobile (56%; 63% Gen Z) e usano maggiormente la bicicletta (44%; 50% Gen Z).

I risultati complessivi della ricerca sono consultabili su lifegate.it/osservatorio2022.

Torna alle notizie

Scritto da: Alice Fusari


Articolo precedente

turbo monza

Calcio

Monza col turbo: 3-0 contro la Salernitana

Turbo inserito per il Monza: tris alla Salernitana. Decisivi i gol di Carlos Augusto, Mota Carvalho e di capitan Pessina. Brianzoli a passo d'Europa Ieri alle 15.00 all'U-Power Stadium si è disputata la sfida valida per la quindicesima giornata di Serie A tra Monza e Salernitana. Vittoria netta dei padroni di casa con il risultato di 3-0 e che mister Palladino ha definito «perfetta». I marcatori sono Carlos Augusto, Mota […]

today14/11/2022 75 1

Commenti post (0)

Lascia un commento


WhatsApp Chat
Invia
0%