News

Tutto ciò che devi sapere sull’arte rinascimentale a Milano

today02/08/2021 6

Sfondo
share close

Dal Louvre a Milano arriva la mostra sull’arte rinascimentale Il Corpo e l’Anima, da Donatello a Michelangelo. L’esposizione si tiene all’interno del Castello Sforzesco. Rimarrà a Milano fino al 24 ottobre 2021

L’arte rinascimentale al Castello Sforzesco

Nel centro di Milano è allestita una mostra che da bordo Senna passa a casa Sforza. Dallo scorso 21 luglio fino al 24 ottobre 2021 è ospitata al Castello Sforzesco la mostra Il Corpo e l’Anima, da Donatello a Michelangelo. La raccolta di opere è stata organizzata, per la prima volta, al Museo del Louvre di Parigi dove è rimasta fino allo scorso 21 giugno.

Nel percorso sono presenti opere di importantissimi artisti rinascimentali come Leonardo da Vinci, Donatello, Bramante e Michelangelo Buonarroti, provenienti da diverse località: dal Castello Sforzesco, dalla città capitolina francese, da Londra e da New York. Questa interessante mostra dedicata al più bel periodo della storia dell’arte è stata pensata e progettata insieme dal Louvre e dal Castello sforzesco. I responsabili delle diverse gallerie si sono riuniti e hanno collaborato per la buona riuscita della mostra. I curatori sono Marc Bormand – che lavora come conservatore del dipartimento di sculture al Museo del Louvre – Francesca Tasso – che svolge il ruolo di conservatore delle Raccolte Artistiche del Castello Sforzesco – e Beatrice Paolozzi Strozzi – direttrice del Museo Nazionale del Bargello a Firenze dal 2001 al 2014. La casa degli antichi Signori di Milano accoglie così, al suo interno, oltre ad alcune collezioni permanenti, centoventi nuove opere che compongono la mostra sugli anni centrali del Rinascimento italiano.

Il biglietto per visitare la mostra puoi comprarlo direttamente sul posto. Puoi, però, acquistare il tuo biglietto anche sul sito del Castello. La prenotazione non è obbligatoria, ma fortemente consigliata per evitare lunghe attese ed essere sicuri di poter entrare. Il biglietto è unico per i Musei del Castello Sforzesco e per la mostra. L’ingresso è gratuito ogni primo e terzo martedì del mese.

Non perdere l’occasione per scoprire uno dei periodi più prolifici dell’arte italiana, la nostra arte!

Un cammino nell’arte rinascimentale in centro a Milano

La mostra si prefigge lo scopo di ripercorrere la storia della scultura italiana rinascimentale, nel suo periodo di maggior splendore tra il 1460 e il 1520. Però, non c’è solo la scultura. Si parte da essa per mettere in risalto i legami con la pittura, il disegno e le altre arti figurative. Si inizia dalla parte finale del XV secolo per arrivare alla prima parte del XVI secolo con il più importante scultore dell’epoca che lavorava sotto la protezione, come altri suoi colleghi, dei Medici a Firenze: Michelangelo. Firenze non è stato l’unico capoluogo della cultura e dell’arte di quel periodo, perché anche altre corti italiane hanno partecipato ad aumentare il nostro patrimonio artistico. Infatti, sono presenti in esposizione opere di artisti come il Riccio, il Pollaiolo e altri straordinari scultori che hanno lavorato su tutto l’odierno territorio nazionale.

La prima sezione si intitolata Guardando gli antichi: il furore e la grazia. Il furore e la grazia sono i primi temi del percorso, grazie ai quali si nota l’interesse per il movimento dei corpi che viene documentato attraverso opere di Francesco di Giorgio Martini o Bertoldo, fino ad arrivare a Verrocchio, Leonardo e Gianfrancesco Rustici.

La seconda, invece, prende il titolo L’arte sacra: commuovere e convincere. Commuovere e convincere sono state due parole importanti nella scultura religiosa. In questa parte della mostra viene messo in risalto il lavoro di Donatello intorno al 1450 e ciò che verrà in seguito, quando diventarono fondamentali nell’arte le emozioni e i moti dell’animo.

La terza parte si chiama Da Dionisio Ad Apollo e tocca il tema della riflessione sugli antichi modelli classici, sia latini che greci, che tanto andavano di moda nel Rinascimento, muovendosi tra l’apollineo e il dionisiaco.

La quarta e ultima sezione è Roma ‘‘Caput Mundi’’ dove viene raccontata la ricerca e la sperimentazione di Michelangelo.

Torna alle notizie

 

 

 

 

Scritto da: Tommaso Canziani


Articolo precedente

novecento

News

Conosci il Museo del Novecento a Milano?

Il Museo del Novecento, in Piazza del Duomo a Milano, ti offre la possibilità di fare un viaggio nel mondo dell’arte contemporanea in centro città Il Museo del Novecento a Milano Il Museo del Novecento a Milano è l’occasione perfetta per farsi un’idea più precisa della contemporaneità artistica. Con le sue collezioni, che spaziano dalle prime avanguardie fino ai giorni nostri, offre uno sguardo su tutto il secolo scorso. Il […]

today30/07/2021 36

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


WhatsApp Chat
Invia
0%