News

Acqua sulla Luna? Sì, il Politecnico di Milano ha trovato un modo!

today31/05/2021 5

Sfondo
share close

Avere acqua sulla Luna sarà possibile grazie ad un impianto creato dal Politecnico di Milano, con l’aiuto di OHB, in grado di lavorare la sabbia.

Il problema di non avere l’acqua sulla Luna

L’acqua sulla Luna non c’è. O meglio: l’acqua allo stato liquido non è presente sulla Luna. Il vapore acqueo viene decomposto dalla luce, mentre è probabile che ci sia in forma di ghiaccio. Gli astronauti che vanno sulla Luna bevono l’acqua che viene riciclata all’interno della navicella spaziale derivante o da urina o anche dalle particelle di vapore emanate dai capelli. Altrimenti, hanno anche la possibilità di bere dell’acqua potabile chiamata “acqua di volo” prodotta grazie alla collaborazione delle Agenzie Aerospaziali di Stati Uniti, Russia ed Europa e della Società Metropolitana Acque Torino. Capite bene che, con una quantità maggiore di acqua potrebbe aumentare il tempo di permanenza degli uomini sulla Luna, i quali avranno più possibilità di fare nuove analisi e, forse, anche nuove scoperte.

Come produrre acqua sulla Luna secondo il Politecnico di Milano

Il Politecnico di Milano, insieme a OHB – Industria aeronautica e aerospaziale di Milano -, ASI – Agenzia Spaziale Italiana – e ASE – Agenzia Spaziale Europea – ha creato un macchinario in grado di estrarre l’ossigeno direttamente dalla regolite (sabbia presente sulla Luna). L’ossigeno, attraverso un processo termo-chimico, viene poi unito all’idrogeno proprio per creare l’acqua sulla Luna, senza trasformare o addirittura eliminare la sabbia. Infatti, rappresenta un bene prezioso, anzi oserei dire preziosissimo. Lo afferma anche Vince Beiser nel suo libro “Tutto in un granello. Come la sabbia ha trasformato la storia”, in cui spiega che la sabbia, oltre ad essere la sostanza solida più importante della Terra, è anche e soprattutto una risorsa che vale più del petrolio. La docente del dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali del Politecnico Michèle Lavagna spiega che il processo è diviso in tre parti: inserimento della sabbia in una fornace a temperatura molto alta in cui l’ossigeno si attacca alle particelle di carbonio, lavorazione dell’ossigeno accompagnato al carbonio per trasformarlo in acqua, passaggio dallo stato di vapore a quello liquido e poi solido (ghiaccio ottenuto ad una temperatura di zero gradi). Questa scoperta ci può portare direttamente tra le nazioni più rilevanti nell’ambito dell’esplorazione spaziale. Tutto questo grazie al lavoro svolto da una delle università più importanti e conosciute di Milano. Mica male no?

Progetto ISRU: acqua sulla Luna e non solo

Il sistema prodotto dal Politecnico per produrre acqua è ancora solamente dimostrativo, ma nei prossimi anni si spera diventi pienamente utilizzabile per le future missioni. Che avverranno sulla Luna o su altri pianeti questo non importa, lo strumento potrà essere usato anche su altri corpi celesti che avranno le caratteristiche necessarie per il suo corretto funzionamento, anche se per ora è stato pensato soprattutto per la Luna. Questo progetto ha come nome l’acronimo di “In situ resource utilization” che, a sua volta, vuol dire “utilizzo delle risorse in situ”. Il significato di questa frase comprende tutte quelle tecniche di raccolta, elaborazione, conservazione e utilizzo di materiali trovati su altri complessi astronomici che prendono il posto di altre sostanze che altrimenti verrebbero fatte arrivare dalla Terra. Risparmiando così tempo, soldi e risorse. Insomma, un grande passo in avanti per tutti noi, che molto probabilmente entro cinque anni non solo permetterà la creazione di acqua sulla Luna e su altri pianeti, ma rivoluzionerà anche i viaggi spaziali e, di conseguenza il nostro futuro.

Torna alle notizie

 

Scritto da: Alice Fusari


Articolo precedente

Estate Sforzesca

News

Estate Sforzesca 2021: eventi dall’11 giugno al 7 settembre!

Anche quest’anno, nonostante tutte le difficoltà, torna l’Estate Sforzesca con una programmazione ricca di spettacoli dal vivo che aspetta solo voi! Milano splende con l’Estate Sforzesca L’Estate Sforzesca è stata promossa per la prima volta, ormai nove anni fa, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano. Rappresenta un insieme di esibizioni, tra cui spettacoli, balletti, concerti e rappresentazioni teatrali in grado di dar spazio alle diverse forme della cultura. Queste […]

today28/05/2021 31 1

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


WhatsApp Chat
Invia
0%