notificationsBenvenuti sulla home di Milano Beat Radio!

Green

Tutto ciò che devi sapere sulla sostenibilità digitale delle Big Tech

today24/05/2023 51 1

Sfondo
share close

Il 23 maggio, a Milano, Karma Metrix ha presentato i risultati del 2° Osservatorio ESG Big Tech relativi alla sostenibilità digitale di 5 Big Tech, pronte a migliorarsi

Cinque grandi aziende tecnologiche hanno emesso più CO2e di Belgio e Romania. È quanto emerge dalla 2° edizione dell’Osservatorio ESG Big Tech in cui Karma Metrix – il 1° percorso di sostenibilità digitale che misura, compara e migliora l’impatto ambientale di un sito web, grazie a un algoritmo proprietario e depositato – ha analizzato i bilanci di sostenibilità pubblicati da Amazon, Google, Apple, Meta e Microsoft negli ultimi quattro anni.

Sostenibilità digitale

Karma Metrix analizza, così ottiene dati importanti sulla sostenibilità digitale

Analizzando a fondo i report di sostenibilità, emerge come tutti i 5 big della tecnologia (3 dei quali sono leader mondiali del cloud) si stiano impegnando molto per migliorare la loro sostenibilità, ridurre l’impronta carbonica e fronteggiare il cambiamento climatico. Tra le iniziative più gettonate da loro attuate ci sono: l’aumento dell’uso di fonti energetiche rinnovabili, la riduzione delle fonti fossili e la ricerca continua di massima efficienza energetica nei data center. Importante per ridurre l’impatto negativo del digitale. Qui preso in considerazione.

Amazon, Google, Apple, Meta e Microsoft, insieme, con i loro siti, hanno infatti consumato energia per 75,6 milioni di MWh, ovvero più di nazioni come Austria, Algeria e Venezuela. In generale, il consumo di energia delle 5 Big Tech in milioni di MWh è aumentato del 209.5% dal 2018 al 2021 (ultimo anno in cui esse hanno messo a disposizione i bilanci di sostenibilità).

Nell’ultimo anno i 5 colossi della tecnologia hanno emesso 125,9 milioni di tonnellate di CO2e, ovvero più dell’intero Belgio (125,4). Con un aumento delle emissioni totali del 30,8% dal 2018 al 2021.

Questi i dati dell’Osservatorio, che ha analizzato sia i dati aggregati sia quelli delle singole aziende, presentati nella conferenza stampa di martedì 23 maggio da Ale Agostini, ideatore del progetto Karma Metrix.

Il primo percorso di sostenibilità digitale per grandi brand sensibili ai temi della sostenibilità digitale, che prende in considerazione molteplici elementi delle diverse pagine web che inevitabilmente impattano sull’efficienza energetica, spesso trascurati. Infatti, quando si pensa alla sostenibilità, tendenzialmente si pensa alle scelte relative ai mezzi di trasporto, al cibo, all’acqua, al gas. Raramente a quelle legate al comportamento digitale della propria azienda. Che però vanno tenute presenti: un sito web produce emissioni sia per le modalità poco efficienti di realizzare pagine web, sia per i combustibili fossili che alimentano data center e dispositivi finali utilizzati dall’utente.

Per scoprire quanto consuma la homepage di un sito, o quali sono i consigli per vivere il digitale – in azienda o fuori da essa – in maniera più sostenibile, è possibile consultare il sito www.karmametrix.com. Dove si possono anche scaricare in versione integrale i dati dell’Osservatorio ESG Big Tech 2023.

Per combattere il cambiamento climatico non basta piantare alberi o passare all’auto elettrica: occorre risparmiare energia e ridurre la CO2e anche dalle attività digitali. Con il 60% degli utenti che ignora che l’uso di internet genera emissioni – commenta Ale Agostini, CEO di Karma Metrix – abbiamo il dovere morale di aumentare la consapevolezza misurando l’impatto del digitale e risparmiando. Da qui nasce l’idea dell’osservatorio ESG Big Tech. Le Big Tech, 3 delle quali sono leader mondiali nei servizi di cloud computing, possono e devono fare di più per ridurre la loro impronta carbonica, rendendo più consapevoli aziende e utenti che anche la rete inquina. La crisi climatica avanza rapidamente e ciascuno deve fare la sua parte sin da ora.

Torna alle notizie 

Scritto da: Alice Fusari


Articolo precedente

StraWoman Milano 2023

Sport

StraWoman 2023, le donne ancora insieme

Torna la XIII edizione della StraWoman. La corsa dedicata all'attività sportiva, ma anche alla Ricerca "Pink Union". Parole chiave: entusiasmo e divertimento Nella giornata di ieri a Milano si è tenuta la StraWomanHumanitas. Una corsa/camminata non competitiva su un percorso di 5 e di 10 km dedicata alle donne, ma aperta anche a bambini e uomini. Obiettivo della manifestazione: sostenere i progetti di Ricerca "Pink Union" di Fondazione Humanitas sulle […]

today22/05/2023 134

Commenti post (0)

Lascia un commento


WhatsApp Chat
Invia
0%