News

David LaChapelle. I Believe in Miracles in esposizione al Mudec di Milano

today06/05/2022 8

Sfondo
share close

Se sei amante della fotografia al Museo delle Culture di Milano è stata allestita una mostra monografica su David LaChapelle: un fotografo e regista statunitense

La mostra dal titolo “David LaChapelle. I Believe in Miracles” è il risultato di un percorso di ricerca artistica che ha occupato l’intera vita dell’artista.  L’esposizione rimane al museo fino al prossimo 11 settembre 2022. Un artista dalla lunga carriera viene presentato al Mudec, infatti è stato attivo nei campi della moda, della pubblicità e della fotografia d’arte ed è noto anche per il suo stile di stampo surreale e spesso caricaturale.

La grande mostra personale di David LaChapelle a Milano

La mostra “David LaChapelle. I Believe in Miracles” è il risultato di un percorso di ricerca artistica che dura da una vita e che racconta un David LaChapelle nuovo.

Con un progetto inedito il Mudec ospita una fantastica mostra sul fotografo americano che rimane in esposizione fino al prossimo 11 settembre 2022.

In mostra sono presenti oltre 90 opere come scatti site-specific, nuove produzioni e una video installazione.

La grande mostra personale “David LaChapelle. I Believe in Miracles”, al MUDEC di Milano è prodotta da Gruppo 24 ORE e promossa dal Comune di Milano-Cultura.

Il percorso espositivo ripercorre la sua formazione con Andy Warhol, la cultura pop, il suo vissuto artistico che è approdato alle gallerie, per culminare poi in una fotografia artistica unica caratterizzata da consapevolezza del tempo in cui viviamo.

L’esposizione parte dai primi lavori, si apre con una serie inedita di opere che fanno parte della nuova fase di produzione , l’ultima datata 2022, che è il risultato della sua lunga esperienza artistica e umana.

Con questo nuovo progetto, curato da Reiner Opoku e Denis Curti, insieme allo studio LaChapelle, il Museo delle Culture ospita un percorso espositivo che mette al centro uno sguardo critico sull’animo umano, indagato nelle sue pieghe fatte di gioie, dolori, solitudini, passioni, insicurezze e ideali. L’uomo e il rapporto con sé stesso, l’uomo nell’ambiente circostante e nella società umana, l’uomo nella Natura.

Una visione personalissima che il Mudec ha scelto di presentare attraverso l’allestimento di questa retrospettiva dell’artista, portando uno strumento ulteriore di riflessione antropologica sul presente.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito del Mudec.

L’arte di David LaChapelle

L’arte di LaChapelle nasce da un deciso strappo con il presente. Questa novità ispira la mostra del Mudec I Believe in Miracles e il catalogo: le inimitabili, spettacolari immagini del fotografo e artista statunitense guidano i lettori in un percorso, a partire dall’esperienza  del sacro, attraverso una serie di tappe che obbligano a confrontarsi con alcuni dei nodi irrisolti della nostra epoca, per arrivare al termine, lasciatisi alle spalle le incertezze e oscurità del presente, a un nuovo paradiso, nel quale uomo e natura celebrano un accordo basato sul rispetto reciproco.

Chi è l’artista David LeChapelle

LaChapelle ha frequentato la North Carolina School of the Arts. Fu Andy Warhol ad offrire a LaChapelle il suo primo incarico da fotografico per la rivista Interview magazine, fondato e curato da Warhol per cui La Chapelle curò una copertina.

Ha lavorato per copertine e servizi fotografici di riviste e nella sua lunga carriera artistica e ha esplorato ogni tipo di genere fotografico, non limitandosi alle foto su commissione.

La  svolta nella sua carriera arriva quando decide di lasciare il mondo della pubblicità per dedicarsi interamente all’arte.

Le celebrità che hanno posato per lui sono moltissime, fra le quali spiccano Courtney Love, Pamela Anderson, Angelina Jolie, Madonna, Benicio del Toro, Lana Del Rey, , Kanye West, Rihanna e moltissimi altri.

La sua cifra stilistica sono foto surreali. Il suo lavoro è stato spesso descritto come eccessivo, in cui è chiara una visione della modernità caratterizzata da una spiccata ironia.  Un tema ricorrente nell’arte di LeChapelle è la critica al sogno americano.

Immagine presa dalla pagina Facebook del Mudec – Museo delle Culture di Milano. (https://facebook.com/events/s/david-lachapelle-i-believe-in-/5648424581841352/)

 

Torna alle notizie

Scritto da: Tommaso Canziani


Articolo precedente

Stanza

News

Rage Room, a Milano la stanza dove sfogare la rabbia divertendosi

La rabbia arriva, magari si accumula e va sfogata. Nella “stanza della rabbia” si rompono oggetti a ritmo di musica, nella più totale libertà e sicurezza Rage room Anger Games: questo è il nome di una stanza molto particolare situata a Milano, in Via Graziano Imperatore 31, in cui succede qualcosa di potente. Letteralmente, in italiano "Rage room" si traduce “stanza della rabbia”, luogo per eccellenza dove non andare se […]

today04/05/2022 46

Commenti post (0)

Lascia un commento


WhatsApp Chat
Invia
0%