News

A che cosa pensano tre salentini quando si parla di Milano?

today11/10/2021 2

Sfondo
share close

Abbiamo chiesto a tre abitanti di Montesano Salentino, provincia di Lecce, quale fosse la prima immagine che gli veniva in mente sentendo dire “Milano”

Il panettone, dolce tipico di Milano

Milano può evocare diverse immagini: monumenti, persone, oggetti. A Lucia, sessantenne, fa venire in mente il panettone. Il panettone è uno dei cibi più conosciuti della nostra città, un dolce squisito che si mangia durante il periodo natalizio. Viene esportato in tutto il mondo e ci viene invidiato da moltissimi paesi.

Gli ingredienti di questo dolce, molto spesso accompagnato con crema al mascarpone o panna, sono: acqua, farina, sale, uova, latte, burro, zucchero, frutta candita, uvetta, vaniglia e lievito. Un dolce non troppo difficile da cucinare, ma talmente buono da trovarsi in tavola di molti milanesi non solo a Natale, ma durante tutto l’anno.

L’origine del nome è molto curiosa. Si racconta che il cuoco (Toni) del duca di Milano dal 1480 al 1494 Ludovico Maria Sforza, una volta incaricato di cucinare un buon dolce per il sontuoso pranzo di Natale, si dimenticò ciò che aveva preparato in forno, bruciandolo. A questo punto, per portare a tavola qualcosa e non far arrabbiare il Duca, Toni decise di unire tutti gli ingredienti che aveva in dispensa e fare un dolce nuovo, che ovviamente piacque veramente tanto a tutti. È proprio dal suo nome che deriva il termine “panettone”, che è in effetti “Il pan del Toni”.

Esso si distingue dal pandoro per molti motivi, come: quest’ultimo ha una forma diversa, viene mangiato con lo zucchero a velo e non ha né i canditi, né l’uvetta.

Il panettone più conosciuto è sicuramente quello della pasticceria Olivieri, che dal 1882 produce panettoni, pandori e colombe. A Milano ci sono molte pasticcerie che producono artigianalmente questo dolce, alcune sono: la Pasticceria Cucchi in Corso Genova 1, la Pasticceria Cova in via Monte Napoleone 8 e la Pasticceria Marchesi in via Santa Maria Alla Porta 11.

Il Duomo di Milano, una garanzia di riconoscibilità

Il figlio di Lucia si chiama Giuseppe e ha trent’anni. Se gli si nomina Milano, la prima cosa che gli viene in mente è il maestoso, bellissimo e conosciutissimo Duomo, il quale si trova, appunto, in piazza del Duomo.

Milano ha, tra i suoi simboli, la cattedrale gotica. Nella piazza dove è collocata si riuniscono persone da tutto il mondo (insieme ai piccioni caratteristici della piazza) per ammirare e fotografare la Chiesa, la cui costruzione risale al 1386. E noi milanesi sappiamo bene che è in continua fase di restauro, tanto che è difficile vederlo senza impalcature.

Numerosi turisti provenienti da tutto il mondo vengono a Milano proprio per visitare questa Cattedrale, che rappresenta la terza chiesa cattolica al mondo e si trova nel centro della città, circondata da negozi, locali e altri monumenti storici come il Palazzo Reale.

Nel Duomo e sul Duomo sono organizzati alcuni tour, guidati e non, che spiegano la storia della Cattedrale e permettono di ammirare angoli artisticamente meravigliosi e viste mozzafiato sulla città.

Milano è conosciuta anche per Casa Milan

Il marito di Lucia, nonché padre di Giuseppe e col cuore rossonero, collega immediatamente Milano a Casa Milan. Per lui, se un giorno dovesse venire a Milano, questa struttura sarebbe la prima meta da visitare assolutamente. Un sogno che si avvererebbe, una grande esperienza da fare.

Casa Milan è la sede dell’AC Milan, un luogo ospitante un museo che racconta gli ormai superati centovent’anni di storia della squadra di calcio, uno store dove comprare vari gadget come per esempio una maglia personalizzata, e un ristorante chiamato Casa Milan Bistrot che offre dei momenti di ristoro all’interno di questa struttura e si impegna nella ricerca di prodotti naturali da preparare in piatti eleganti.

All’interno della struttura lavorano i dipendenti dell’Associazione Calcistica ed è per questo che questo sito rappresenta un luogo di unione tra lavoratori, calciatori, turisti, tifosi. Un posto dove ritrovarsi in nome di un amore in comune: l’amore per la squadra che dal 1899 accende gli animi di tutti i milanisti, milanesi e non.

Tra l’altro, Casa Milan offre anche la possibilità di organizzare eventi in alcune delle sue sale. L’ideale per un festeggiato milanista, per esempio.

Anch’essa conosciuta in tutto il mondo, fa l’immagine di Milano e ci ricorda la fortuna che abbiamo ad abitarla.

Torna alle notizie 

Scritto da: Alice Fusari


Articolo precedente

panattonin

News

Tutto ciò che devi sapere sul panattonin

A Milano è arrivata una nuova gastronomia che propone grandi classici della cucina meneghina, ma soprattutto il panattonin: un piccolo panettone fatto a panino. Non perdere l’occasione di provare la tradizione milanese come non lo hai mai fatto prima Il panattonin: il panettone come non l’hai mai visto Il panettone è un dolce tipico della cucina milanese conosciuto in tutto il mondo. Infatti, dal capoluogo meneghino, a Natale viene esportato […]

today07/10/2021 21

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


WhatsApp Chat
Invia
0%