notificationsBenvenuti sulla home di Milano Beat Radio!

Comunità

Defibrillatori: Parco Nord Milano è ora un’area cardio protetta

today21/10/2023 84 8

Sfondo
share close

Philips dona sei defibrillatori semi-automatici al Parco Nord Milano, rendendolo così un’area cardio protetta

Donati sei defibrillatori semi-automatici (DAE) per proteggere il cuore dei tanti cittadini, delle famiglie e degli sportivi che frequentano la grande area verde cittadina del Parco Nord di Milano. La consegna ha celebrato la Giornata mondiale della rianimazione cardiopolmonare del 16 ottobre, che ricorda l’importanza di avere a disposizione i DAE, in quanto solo il 28% dei casi di arresto cardiaco vengono gestiti con il supporto di un defibrillatore.

Defibrillatori: Parco Nord è cardio-protetto

Il 13 ottobre a Milano si è tenuta, alla presenza dell’assessora all’ambiente e verde Elena Grandi, di Marzio Marzorati e Riccardo Gini, rispettivamente il presidente e il direttore del parco, di Alberto Oggioni, Business Leader Connected Care Philips Italia, Israele e Grecia e di Livio Zingarelli, Direttore HR Philips Italia, Israele e Grecia, la cerimonia di consegna a Parco Nord Milano di sei defibrillatori semi-automatici (DAE). Donati da Philips Italia per rendere cardio protetta la grande area verde meneghina, punto di riferimento per numerosi cittadini, diverse famiglie e più sportivi, nonché polo di aggregazione culturale e cornice di manifestazioni ed eventi.

Annunciata lo scorso giugno alla presenza del Sindaco Giuseppe Sala, durante l’evento di celebrazione dei cento anni di Philips in Italia. La donazione rappresenta un’occasione per ribadire il legame con la città di un’azienda che ne ha accompagnato per un secolo la crescita sociale ed economica, anche attraverso iniziative di responsabilità sociale, nell’ambito della salute e della sostenibilità ambientale. Fra tutte: l’accesso a check up cardiologici gratuiti presso l’ambulatorio della Croce Rossa e l’organizzazione di corsi BLSD di primo soccorso aperti alla cittadinanza.

Voglio ringraziare Philips Italia per aver preso e mantenuto l’impegno a fare del Parco Nord Milano un luogo cardioprotetto, commenta l’assessora all’ambiente e verde Elena Grandi. La collaborazione tra Philips e Parco Nord Milano è di lunga data e, nel tempo, ha prodotto anche progetti di rimboschimento, coinvolgendo numerose persone. Ora, con questa donazione, un grande parco milanese, frequentato quotidianamente da cittadini e cittadine, bambini e bambine, per svago, sport e gioco, si doterà di strumenti preziosi per la tutela della salute e della sicurezza di tutti

Defibrillatori, quali sono i dati?

Alcuni dati dell’Italian Resuscitation Council riferiscono che a fronte di circa 60.000 arresti cardiaci ogni anno in Italia si stima che solo nel 58% dei casi chi assiste intervenga con le manovre salvavita (massaggio cardiaco, ventilazioni). Addirittura solo nel 28% dei casi con il defibrillatore.

Se si pensa che la rianimazione cardiopolmonare (RCP), se eseguita immediatamente dopo un arresto cardiaco e con strumenti adeguati, può aumentare da due a quattro volte le chance di sopravvivenza dei soggetti colpiti. Appare chiaro quanto sia importante che un’area ad altissima frequentazione come Parco Nord Milano, capace di attrarre famiglie, sportivi, associazioni e scolaresche (sono stati circa 4 milioni i passaggi registrati nel 2022) sia dotata di DAE.

Proprio Parco Nord Milano, nel recente passato, era stato protagonista di un’altra iniziativa Philips, A tree for you&MI, che aveva visto una nutrita rappresentanza di dipendenti dell’azienda mettere a dimora circa 250 piante forestali, ovvero alberi alti circa un metro, per creare una nuova area boschiva all’interno del grande polmone verde al confine settentrionale della città.

Siamo felici di dare continuità alla collaborazione con Philips Italia. Dopo aver condiviso tematiche legate alla forestazione urbana, oggi affrontiamo insieme il tema della salute, dichiara Marzio Marzorati, Presidente di Parco Nord Milano. La salute e il benessere delle nostre comunità, infatti, sono strettamente connesse agli ecosistemi naturali di cui siamo parte integrante. Per noi prendersi cura della salute delle persone significa prendersi cura della biodiversità, della natura, dell’aria che respiriamo, delle piante, degli animali, così come del benessere del nostro corpo e della nostra mente. Farlo grazie alla collaborazione tra ente pubblico e realtà private del territorio aggiunge valore al nostro operato.

Torna alle notizie

Scritto da: Alice Fusari


Articolo precedente

pedonali

Curiosità

Dieci nuove strade pedonali: cambia la mappa della mobilità a Milano

Dal centro alla periferia, tutti i Municipi si fanno green. Assessore Censi: Milano ha l’esigenza di avere spazi pedonali riservati a pedoni e ciclisti In questi anni Comune di Milano si è battuto a lungo per migliorare la qualità di vita dei propri cittadini: i provvedimenti attuati in questo senso vanno dall’estensione delle aree pedonali, al miglioramento della vivibilità degli spazi comuni, fruiti oltre che da residenti, commercianti e studenti, […]

today21/10/2023 291 3 5

Commenti post (0)

Lascia un commento


WhatsApp Chat
Invia
0%