notificationsBenvenuti sulla home di Milano Beat Radio!

Arte

MUSA: il museo contro ogni tipo di violenza

today08/04/2023 180 1

Sfondo
share close

Arriva a Milano il MUSA, Museo Universitario delle Scienze antropologiche, mediche e forensi

Il nuovo museo dell’Università Statale di Milano porta in città una collezione mai vista prima, per creare consapevolezza sugli atti di violenza presente e passata.

Il MUSA

Il MUSA Museo Universitario delle Scienze antropologiche, mediche e forensi per i Diritti Umani, dell’Università Statale di Milano apre le porte alla scienza per creare consapevolezza e prevenire atti di violenza nel presente e nel futuro, attraverso le atrocità perpetrate in passato. Il museo presenta una collezione di dieci mila ossa, sei sale con dispositivi interattivi e testimonianze dei famigliari delle vittime senza identità dei crimini, dal Medioevo alle stragi sui barconi di oggi.

La nascita di MUSA è stata possibile grazie al supporto di Fondazione Cariplo, Fondazione Isacchi Samaja e Terre des Hommes. Il Museo ha avuto il patrocinio di S.I.M.L.A. Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni – e di OMCeO Milano Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Milano.

L’obiettivo del museo

Lo scopo di questo Museo è diffondere il ruolo e l’importanza delle scienze mediche, antropologiche e forensi nella lotta alla violenza e nella tutela dei diritti umani.

Le discipline protagoniste del MUSA sono quelle che si occupano di studiare il corpo umano in tutte le sue forme, per ricostruire un passato, remoto o recente, attraverso l’esame del cadavere, dello scheletro, ma anche del vivente.
Sotto la lente della scienza, i lividi su un corpo rivelano il maltrattamento di un bambino, le ossa restituiscono l’identità di un cadavere senza nome e i residui di sparo e fibre ricostruiscono le dinamiche di un omicidio.

Con queste discipline si riescono non solo a proteggere le vittime di oggi e a fare prevenzione, ma anche a ricostruire chi eravamo in tempi antichi, per capire meglio la traiettoria di fenomeni sociali come la violenza e la discriminazione, e ad aiutare ad amministrare la giustizia.

Molti sanno che la medicina e le discipline scientifiche curano le infezioni, i tumori e molte altre malattie, ma pochi conoscono il ruolo fondamentale che queste stesse hanno nel contrastare le violazioni dei diritti umani.

Questa è la lacuna che il MUSA vuole colmare.

Cristina Cattaneoresponsabile scientifico di Medicina Legale e Antropologia presso il Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute della Statale di Milano, nonché responsabile scientifico del Labanof (Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forense) – dichiara che scienza e medicina, applicate al corpo in tutte le sue forme, diventano un’arma formidabile per contrastare la violenza e tutelare i diritti umani.

Questo è il messaggio che il MUSA vuole portare, per progettare un futuro migliore anche attraverso una nuova lettura del passato.

La campagna pubblicitaria

ACNE ha curato il lancio della prima campagna pubblicitaria dedicata al MUSA.
Una storia così antica, quanto inedita, aveva bisogno di una comunicazione completamente nuova.

Per l’occasione, ACNE ha creato una identity ispirata a tutte le tematiche del museo, con un approccio grafico di forte impatto. Le quattro anime – archeologica, storica, crime e umanitaria – che rappresentano l’unicità del museo, vengono racchiuse in un key visual che le sintetizza in un ritratto iconico.

Il lancio della campagna pubblicitaria ha previsto anche la condivisione di video sui canali digitali, così come un insieme di affissioni nelle metro di Milano, atte a far conoscere il MUSA, soprattutto alle scuole, che potranno così visitarlo e poi diffondere il suo messaggio per tutte le generazioni future.

Federica Giannotta – responsabile Advocacy Terre des Hommes – afferma che questa importante campagna di comunicazione è parte integrante del progetto educativo MUSA: il primo polo in Europa dove l’educazione alla cittadinanza globale e ai diritti umani incontra la scienza, ideato per portare il MUSA in tutte le scuole, grazie anche al sostegno dell’Agenzia italiana di cooperazione allo sviluppo.

Torna alle notizie

Scritto da: Tommaso Canziani


Articolo precedente

vittoria lazio

Calcio

La Lazio vola, il Monza no. Monza – Lazio 0-2

All'U-Power Stadium i biancocelesti battono i brianzoli grazie alle reti di Pedro e di Milinkovic-Savic. Sarri è sempre più 2° in classifica Ieri alle 15:00 si è disputata all'U-Power Stadium di Monza la sfida tra gli uomini di Raffaele Palladino e la Lazio di Maurizio Sarri, valida per la 28esima giornata di Serie A. Di fronte a 14.539 spettatori (la capienza totale è di 18.658), i capitolini disputano una gara […]

today03/04/2023 228 1

Commenti post (0)

Lascia un commento


WhatsApp Chat
Invia
0%