notificationsBenvenuti sulla home di Milano Beat Radio!

Baseball

Milano1946: la storia del baseball in Italia

today17/04/2023 373 1

Sfondo
share close

La Milano1946 è la più antica società di Baseball in Italia e l’unica superstite tra le formazioni che parteciparono al primo campionato italiano nel 1948

Milano1946 è la prima società di baseball di Milano con squadre dall’Under 12 a Serie B e rappresenta la storia del baseball italiano da oltre 70 anni. Essa possiede il Settore Giovanile più numeroso del baseball italiano.

Si identifica con la città di Milano, come realtà dinamica e costruttiva che svolge anche un’intensa attività culturale e formativa con le scuole, nonché sociale.

logo milano1946
Logo Milano1946, immagine presa dal sito ufficiale Milano1946

Milano1946: storia e riconoscimenti

La Milano1946 è la società di baseball più antica in Italia. In oltre 70 anni di attività si sono succeduti 15 presidenti; a livello agonistico ha conquistato otto scudetti e tre coppe Italia, ma anche prestigiosi successi europei come le tre coppe dei campioni consecutive 1969-70-71.

La società disputa le sue partite presso lo stadio J.F. Kennedy in Via Alessio Olivieri, storica struttura realizzata con il contributo della Camera di commercio italo-americana. Lo stadio ha una lunghezza di 98 metri all’esterno sinistro, 121 metri all’esterno centro e 98 metri all’esterno destro. La tribuna dispone di circa 3.000 posti a sedere, con una cabina superiore destinata ai classificatori di gara del CNC (Comitato Nazionale Classificatori), alla stampa e allo speaker ufficiale che annuncia le formazioni e descrive le singole azioni di gioco.

Il volume sottostante la tribuna ospita diversi magazzini per le attrezzature e per i servizi dedicati alla squadra, mentre dietro la tribuna, collegato al campo con un sottopassaggio, c’è lo spogliatoio degli arbitri. Nella zona dell’esterno destro, sono invece situati gli spogliatoi per il Milano Baseball e per la formazione ospite.

Nei suoi 55 anni di storia lo stadio Kennedy ha ospitato gli Europei del 1964 e alcune partite dei Mondiali del 1988 e del 1998. Inoltre, sul suo terreno sono state giocate le finali della Coppa dei campioni del 1971 e del 1972.

Dal 2020, il centro sportivo J.F.Kennedy è stato affidato in concessione alla FIBS (Federazione Italiana Baseball Softball) e in gestione alla Milano1946. Sono stati riqualificati i terreni di gioco e a breve tutto il centro sarà oggetto di un importante intervento di ristrutturazione ad opera del comune di Milano, in modo tale che raggiunga i numeri per essere rilanciato come centro di aggregazione e fiore all’occhiello del mondo sportivo milanese.

Oltre ai titoli sportivi conquistati attraverso l’attività agonistica, la società ha ricevuto anche riconoscimenti come la Stella d’oro CONI 2000, l’Ambrogino d’oro nel 2013 – per aver contribuito in maniera determinante alla diffusione della disciplina in tutta Italia – e il Premio Little League 2013/2014 – per essere la società più attiva nelle scuole milanesi, con oltre 850 alunni.

premiazione milano1946
Premiazione titolo Serie B per la Milano1946, immagine presa dal sito ufficiale Milano1946

La Milano1946 è l’unica società in Italia ad avere squadre in tutte le categorie, sia giovanili che seniores, sia maschili che femminili. Ed è il club che vanta il maggior numero di tesserati in tutta Italia.

Il settore giovanile

Il settore giovanile della Milano1946 è stato ampiamente riorganizzato a partire dal 2003, per volontà dell’allora presidente Marco Giulianelli e della responsabile del vivaio rossoblù Giovanna Rosselli, mentre negli anni più recenti di Giuseppe Pizzi.

Dopo cinquant’anni dal suo esordio, la società ha iniziato a occuparsi anche di softball, ma la necessità di sviluppare il settore giovanile, partendo da un gruppo iniziale di 21 iscritti, convince la dirigenza della Milano1946 a investire in modo consistente sui giovani e sul territorio, affidandosi negli anni a tecnici di qualità come Dario Rossi, Vittorio Bacio, Roberto Durot , Pino Lo Monaco , Claudio Acquafresca. Simone Pinazzi, Marco Masiero, David Sheldon, Ezio Cardea, Max Crippa, Marco Fraschetti, Raoul Pasotto, Thomas Pasotto, Simone Spinosa, Jimmy Calzone, Tiziana Cerri, Silvia Regazzi, Alice Ronchetti e Tiziana Rombi.

Una scelta lungimirante che ha portato il settore giovanile ad avere oggi ben 121 tesserati, rappresentanti del vivaio più numeroso del baseball e del softball italiani, con 7 squadre iscritte a tutti i campionati, dai mini agli under 12, agli under 15 e agli under 18, sia maschili che femminili.

Gli obiettivi che si è posta la Milano1946 in questo settore sono:

  • condivisione delle esperienze fra atleti senior e junior;
  • allenamenti mirati per sviluppare al meglio i talenti;
  • formazione sulle tecniche, sulle strategie e sulla filosofia di gioco.
allenamento
Allenamento della Milano1946, immagine presa dal sito ufficiale Milano 1946

Il settore giovanile è a disposizione di tutte le scuole del territorio, a partire dalle scuole materne, per dimostrazioni, brevi corsi introduttivi, organizzazione di tornei a titolo del tutto gratuito. Perché l’attività fisica è fondamentale per l’educazione dei ragazzi, soprattutto se basata su giochi di squadra poco conosciuti e che vedono tutti allo stesso punto di partenza.

In questi anni il miglior risultato dal punto di vista sportivo è stata la conquista del terzo posto assoluto ai campionati italiani nel 2017 da parte della squadra Under 12 guidata da Thomas Pasotto. Un risultato che la società non raggiungeva dai primi anni Novanta.

A livello individuale, invece, il vivaio della Milano1946 ha fornito alcuni giocatori alle nazionali giovanili, come Stefano Grassi, Andrea Pasotto, Filippo Meazza, Giulia Bancora e Carlotta Villa. Alice Ronchetti è stata invece la prima ragazza uscita dal vivaio a raggiungere la Nazionale maggiore di softball. Mentre Nicolò Pinazzi, oltre ad aver ricevuto una convocazione dall’Italia del baseball, è il primo giocatore cresciuto nella Milano1946 a essere stato messo sotto contratto da una squadra di MLB (Major League Baseball): i Cincinnati Reds.

Immagine in evidenza presa dal sito ufficiale della Milano 1946.

Torna alle notizie

Scritto da: Fabio Girelli


Articolo precedente

Design

Green

Deloitte, Fondazione Symbola e Poli.design: il design sostenibile

L'Italia è il paese dell'Unione Europea con il maggior numero di imprese in ambito design; Milano si conferma capitale del design  Fondazione Symbola, Deloitte Private e POLI.design, con il supporto di ADI, Circolo del Design, Comieco, AlmaLaurea e CUID, il 14 aprile hanno presentato, presso l'ADI Design Museum di Milano, i risultati del report “Design Economy 2023”, con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza del valore del design, soprattutto quello sostenibile, […]

today16/04/2023 144 1

Commenti post (0)

Lascia un commento


WhatsApp Chat
Invia
0%