News

Lo sai che a Milano c’è il bar più piccolo del mondo?

today30/08/2021 8

Sfondo
share close

In zona Navigli, il bar più piccolo del mondo offre un servizio particolare e unico al mondo. È un locale con dimensioni ristette e regole specifiche

Backdoor 43: un bar mignon

In Ripa di Porta Ticinese 43 il bar Backdoor 43 offre la possibilità di gustare ottimi drinks seduti al suo tavolo “mignon”, se prenotato, o usufruire del servizio take away che offre le bevande all’interno di bicchieri particolari. Ma la sua peculiarità non è questa. Ciò che lo contraddistingue dal resto dei locali, nonostante la loro presenza massiccia in una città grande come Milano, sono le sue dimensioni ridotte, anzi ridottissime, che non permettono l’ingresso a chiunque lo desideri. Il numero massimo di persone a cui è permesso bere all’interno del locale è di tre clienti. E chi ci entra, vive sicuramente un’esperienza unica e inimitabile dal 2015 a questa parte.

Una piccola sala d’attesa, che di solito precede un’ampia zona ristoro con tavoli, sedie, camerieri che servono e clienti che consumano cibi e bevande, rappresenta in realtà l’intero locale in questione. Una piccola porta apre e chiude l’ingresso ad una ristretta e curata sala in legno ospitante il barman, le diverse bottiglie da collezione, alcune installazioni di quadretti e vari soprammobili particolari, un piccolo tavolo dove poter bere o mangiare e un bagno che è addirittura più grande del bar stesso, che complessivamente misura quattro metri quadrati.

Easy take away al bar più piccolo che ci sia

La Darsena e i Navigli sono zone molto frequentate di Milano, dove il via vai delle persone è assicurato. Per questo motivo, non sempre tutti gli abitanti o i visitatori di passaggio hanno il tempo e la voglia di fermarsi per bere il loro cocktail comodamente seduti all’interno del bar. Soprattutto, a volte non è neanche possibile perché può essere già occupato. Infatti, è necessario prenotare il “tavolino” con anticipo e il limite di tempo di permanenza è di un’ora e mezza, considerando che lo spazio è limitato e la gente curiosa non manca mai!

Questo bar offre un servizio d’asporto grazie al quale chiunque passi e voglia bersi qualcosa, possa farlo. Basta bussare ad una piccola finestra collocata sul lato sinistro della porta d’ingresso (che poche persone possono varcare), comunicare con il barman, senza fare troppe domande (d’altronde la suspence è un tratto essenziale di questo posto), e poi aspettare che la propria bevanda sia pronta da portare via e fare il giro della città.

Cocktail Bar di qualità

Questo bar garantisce una personalizzazione del servizio che in molti altri locali non è permessa. Le dimensioni della sua struttura, infatti, permettono ai clienti e al barman di entrare in stretto contatto e, se desiderano, una volta seduti, anche di scambiare due parole piacevoli. Pensate che al suo interno sono anche state fatte delle proposte di matrimonio, a cui il barman ha assistito da vicino!

È un’esperienza completamente diversa rispetto a molte altre che si fanno all’interno dei vari locali. Questo perché lo stesso barman può spiegare e contestualizzare i cocktails che prepara e che non sono per niente di immediata comprensione, e catapultare i clienti nel suo mondo e nella vera realtà del locale. Inoltre, quest’ultimo è anche un Whisky bar che vuole far conoscere a sempre più persone questo liquore. Ma tutto nel profondo rispetto di alcune regole scritte sulle pareti a cui il barman tiene molto e vuole che siano considerate da tutti.

Essendo il bar più piccolo del mondo, i clienti che, curiosi, vogliono provare i vari e fantastici cocktails di questo locale speciale sono molti e provengono da diverse località. Questo perché, oltre a poter gustare bevande particolari e ricercate, l’atmosfera che li accoglie è unica e richiama i romanzi di Sherlock Holmes. Ma le sorprese non finiscono qui, perché il barman accoglie i suoi clienti con una maschera di Guy Fawkes presente anche nel film d’azione V per Vendetta di James McTeigue!

Torna alle notizie

Scritto da: Alice Fusari


Articolo precedente

monet

News

Monet arriva a Milano in un’imperdibile esposizione

Dal 18 settembre 2021 al 30 gennaio 2022 potrai vedere i capolavori del padre dell’Impressionismo a Palazzo Reale. Arriva la collezione di dipinti di Claude Monet in prestito dal Musée Marmottan di Parigi Una mostra mai vista su Monet arriva a Palazzo Reale Arriva l’Impressionismo a Milano con un’esposizione dedicata al più celebre artista di questo movimento pittorico: Claude Monet. Palazzo Reale, nella sua programmazione di mostre autunnali, parte con […]

today25/08/2021 34

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


WhatsApp Chat
Invia
0%