Events

Dialogo fra menti inquiete: riflessione sull’inquietudine a FilosofArti

today22/02/2023 89 1

Sfondo
share close

L’incontro Dialogo fra menti inquiete si svolgerà il 24 febbraio durante il festival della filosofia della provincia di Varese

All’interno della rassegna filosofica FilosofArti, il 24 febbraio al Teatro delle Arti di Gallarate si svolgerà un incontro sull’inquietudine con protagonisti Miguel Benasayag e Riccardo Marco Scognamiglio.

FilosofArti
Immagine in evidenza presa dalla pagina Facebook dell’Associazione Italiana di Psicologia Psicosomatica

FilosofArti: Dialogo fra menti inquiete

Dialogo fra menti inquiete è un evento culturale dedicato presente all’interno di FilosofArti 2023, il festival della filosofia che si svolge nella provincia di Varese. Il webinar dedicato all’inquietudine si terrà al Teatro delle Arti di Gallarate il 24 febbraio alle ore 21:00 con la moderazione di Andrea Zoccarato – Direttore della sede dell’Istituto di Psicosomatica Integrata di Gallarate – e di Alessia Leoni – psicoterapeuta. Condurranno l’incontro i pensatori Miguel Benasayag e Riccardo Marco Scognamiglio, i quali risponderanno a quesiti sull’adattamento complesso al mondo contemporaneo, connotando l’inquietudine come potenziale motore per nuove riflessioni e scoperte.

Per tutta la durata del webinar – che si terrà presso il Teatro Delle Arti di Gallarate e anche su Youtube e Facebook dell’Associazione Italiana di Psicologia Psicosomatica – verrà sviscerato il tema dell’inquietudine: ‹‹Essere inquieti significa cercare una modalità propria di stare, in un mondo diviso tra paradossi e conformismo. Significa farsi domande, lasciare spazio al non saputo, coltivare contatti tra soggetti al di là delle folle e delle connessioni web. L’inquietudine è il pensiero che attanaglia anche quando tutto procede, l’interrogativo che penetra inaspettato. L’inquietudine è il voler migliorare, senza procedure per farlo, è il guizzo che ancora ci smuove quando sono finiti gli algoritmi, le chat, i reel e sentiamo che qualcosa manca››.

Per partecipare all’evento è necessario iscriversi sul sito psicologiavarese.it.

FilosofArti: i relatori di Dialogo fra menti inquiete

I due illustri ospiti- Benasayag e Scognamiglio – animeranno una tavola rotonda all’interno della rassegna FilosofArti 2023 insieme ad Alessia Leoni e Andrea Zoccarato per  cercare spiegazioni e soluzioni sull’inquietudine a partire dalla partire dall’esperienza psicologica e filosofica.

Miguel Benasayag è un filosofo e psicoanalista di origine argentina, che si è rifugiato in Francia dopo l’esperienza della guerriglia guevarista. Oggi, a Parigi, si occupa di problemi legati all’infanzia, dell’adolescenza e dell’interazione tra tecnologia ed essere umano. Dirige in Argentina i laboratorios sociales e dal 2008 è a capo del laboratorio di biologia teorica Campo Biologico a Buenos Aires. Inoltre, Benaseyag è tra i fondatori e gli animatori del collettivo culturale Malgré Tout, nonché autore di numerosi libri.

Riccardo Marco Scognamiglio è uno psicologo psicoterapeuta, uno psicoanalista e uno psicosomatologo. È direttore dell’Istituto di Psicosomatica Integrata e della Scuola di Psicoterapia Analitica di Gruppo Nuova Clinica Nuovi Setting, ma anche direttore della sede regionale lombarda dell’Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche, GAP e Cyberbullismo.

Alessia Leoni è una psicologa psicoterapeuta, specializzata in dipendenze tecnologiche e cyberbullismo, socia dell’Associazione Italiana di Psicologia Psicosomatica APS, da anni relatrice e moderatrice in conferenze relative a psicologia e relazioni.

Andrea Zoccarato è uno psicologo e uno psicosomatologo, presidente dell’Associazione Italiana di Psicologia Psicosomatica APS, direttore della sede di Gallarate dell’Istituto di Psicosomatica Integrata, caporedattore della rivista online Psicologia Psicosomatica, attiva dal 2016. È ideatore e docente di corsi e seminari su temi inerenti alla psicologia, all’affettività e all’interazione mente-corpo.

FilosfArti: il festival della filosofia

FilosofArti è un festival di filosofia che si svolge in diverse località in provincia di Varese, che permette a tutti di confrontarsi con la riflessione filosofica attraverso modalità interattive e innovative. La peculiarità di questo evento sta nel coniugare la riflessione filosofica con le arti: teatro, cinema, musica, danza, scrittura e arti figurative. E lo fa proponendo ogni anno un tema differente.

Il programma è pensato in modo da interessare persone di età e gusti differenti grazie alla sua ecletticità e a diversi format che presenta: lezioni magistrali di grandi autori, esperienze laboratoriali e didattiche, concerti, incontri con gli autori, mostre d’arte, cineforum e rappresentazioni teatrali.

Nel corso degli anni hanno partecipato al festival personalità illustri: Marc Augè, Massimo Cacciari, Umberto Galimberti, Philippe Daverio, Piergiorgio Odifreddi, Carlo Sini, Umberto Curi, Eugenio Borgna, Enrico Berti, Gianrico Carofiglio, Stefano Zecchi, Moni Ovadia, Maurizio Ferraris, Carlo Cottarelli, Vito Mancuso, Franco Cardini, Luca Mercalli, Paolo Crepet, Massimo Fini, Gad Lerner, Salvatore Natoli.

L’iniziativa si avvale di patrocini importanti, come Regione Lombardia e Miur e ha ottenuto anche il patrocinio della Città Metropolitana di Milano e l’alto patrocinio della Presidenza della Repubblica.

Torna alle notizie

Scritto da: Tommaso Canziani


Articolo precedente

vittoria milan

Calcio

Ci pensa Messias, Monza – Milan 0-1

Junior Messias, con un sinistro potente all'angolino, regala i tre punti al Milan. Il Monza ci prova fino all'ultimo, ma la difesa rossonera è solida Ieri alle 18:00 all'U-Power Stadium di Monza si è disputato il match tra il Monza di Raffaele Palladino e il Milan di Stefano Pioli, valido per la ventitreesima giornata di Serie A. I biancorossi non perdono una partita in campionato da novembre, mentre i rossoneri […]

today19/02/2023 198

Commenti post (1)

Lascia un commento


WhatsApp Chat
Invia
0%