notificationsBenvenuti sulla home di Milano Beat Radio!

Comunità

Edoardo Mangiarotti e la targa: Milano è memoria

today21/07/2023 91

Sfondo
share close

Schermidore Mangiarotti Edoardo: campione olimpico e mondiale. L’atleta più titolato della storia dello sport italiano ricordato nella casa dove visse e si allenò 

Edoardo Mangiarotti è il campione più titolato dello sport italiano e ancora oggi il detentore del record nazionale di titoli: 13 medaglie olimpiche (6 ori, 5 argenti, 2 bronzi) e 26 mondiali (13 ori, 8 argenti e 5 bronzi).

Partecipò a cinque edizioni dei Giochi Olimpici, tra il 1936 e il 1960. Di cui fu per due volte portabandiera della squadra italiana: a Melbourne nel 1956 e a Roma nel 1960. Grande schermidore milanese, Mangiarotti è stato specialista di spada e fioretto.

Il 18 luglio la città lo ha ricordato, a dieci anni dalla sua scomparsa, con una targa in sua memoria, scoperta al civico 24 di via Solferino, la casa dove visse, si allenò e morì, a 93 anni, il 25 maggio del 2012.

Mangiarotti
Mangiarotti con in mano i fioretti, immagine presa dal sito Caffetteria delle More

Edoardo Mangiarotti, la sua lunga e grande storia

Nella sua lunga carriera, Edoardo Mangiarotti ha partecipato a 17 edizioni estive dei Giochi Olimpici, vincendo nella prima, del 1936 a Berlino, un oro a squadre, a soli 17 anni. Per poi arrivare successivamente a partecipare ad altre 4 edizioni dei Giochi Olimpici (Londra 1948, Helsinki 1952, Melbourne 1956 e Roma 1960). E poi ancora.

È ancora oggi il detentore del record italiano di medaglie, in quanto vanta 13 medaglie olimpiche (6 ori, 5 argenti, 2 bronzi) e 26 mondiali (13 ori, 8 argenti e 5 bronzi). È stato due volte portabandiera della squadra italiana, nel 1956 a Melbourne e nel 1960 a Roma. E ha terminato la sua carriera come dirigente sportivo e giornalista della Gazzetta dello Sport. Insignito il 7 dicembre 1990 della Civica Benemerenza, riposa al Cimitero Monumentale. Il suo nome è stato iscritto tra i grandi del Famedio.

Scoprimento targa in memoria di Edoardo Mangiarotti, via Solferino 24
Scoprimento targa in memoria di Edoardo Mangiarotti, via Solferino 24

Targa in memoria di Edoardo Mangiarotti

La cerimonia di scoprimento della targa ha avuto luogo nel pomeriggio di martedì 18 luglio, alla presenza del Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, di Carola Mangiarotti, figlia di Edoardo, del Presidente del Coni, Giovanni Malagò, del Presidente della Federazione Italiana di Scherma, Paolo Azzi e della Sottosegretaria allo Sport di Regione Lombardia, Lara Magoni.

Insieme a loro numerosi appassionati e alcuni campioni e atleti cresciuti nella Scuola di Scherma della famiglia Mangiarotti, tra cui i milanesi Diana Bianchedi e Stefano Bellone.
Un momento di celebrazione voluto in questi giorni, a preludio del grande evento sportivo, il Campionato Mondiale Assoluto di Scherma (Fie Fencing World Championship – Milan 2023) che Milano ospiterà all’Allianz MiCo dal 22 al 30 luglio.

Ricordiamo oggi – ha detto il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala – un grande atleta italiano. Nessuno come Edoardo Mangiarotti ha conquistato titoli olimpici e mondiali, nessuno come lui, imbattibile, ha onorato con le sue vittorie l’Italia e Milano, facendo di sé un autentico mito per tutti. Questa casa, dove abbiamo posto una targa in sua memoria, è il simbolo di una vita straordinaria, bella ed entusiasmante, in cui la scherma è stata centro di tutto e che lo ha reso erede e continuatore del Circolo della Spada Mangiarotti, storica scuola milanese di spada e fioretto.

L’omaggio al grande atleta fa parte delle iniziative di Milano è Memoria, il progetto nato per raccontare, testimoniare e diffondere l’identità di Milano, facendo conoscere i suoi valori fondanti, i fatti e le persone protagoniste della sua storia.

Scritto da: Davyd Andriyesh


Articolo precedente

Photofestival

Arte

Photofestival: più di un mese di fotografia in città

Al via la diciottesima edizione di  Photofestival dal 15 settembre al 31 ottobre 2023, la grande kermesse milanese dedicata alla fotografia d’autore Un mese e mezzo di fotografia con Photofestival. Oltre centoquaranta mostre e altri eventi dislocati in cento sedi espositive pubbliche e private tra musei, biblioteche, gallerie d’arte, palazzi storici e negozi dell’area metropolitana e di alcune province lombarde. E' molto ricco il programma che vede accostati i grandi […]

today20/07/2023 97 2

Commenti post (0)

Lascia un commento


WhatsApp Chat
Invia
0%