notificationsBenvenuti sulla home di Milano Beat Radio!

Comunità

DANCEHAUSpiù: primo Urban Dance Festival a Milano

today29/09/2023 114

Sfondo
share close

DANCEHAUSpiù è una scuola di danza specializzata in stili urban, che ha deciso di organizzare un evento per diffondere questa cultura

Gli stili di DANCEHAUSpiù che animeranno l’evento sono voguing, waacking, hip hop e urban contemporary.

Locandina del Milano Urban Dance Festival
Locandina del Milano Urban Dance Festival

Milano Urban Dance Festival

Da giovedì 28 settembre a domenica 1° ottobre, l’urban dance arriva a Milano con la prima edizione del MILANO URBAN DANCE FESTIVAL, il festival ideato e organizzata da DANCEHAUSpiù, Centro Nazionale di Produzione della Danza, nato dall’unione di tre consolidate realtà del settore: la DanceHaus Susanna Beltrami, l’associazione ContART e l’associazione ArtedanzaE20. L’evento vanta il sostegno del Ministero della Cultura, del Comune di Milano – all’interno della programmazione Milano è Viva 2023 – e di Regione Lombardia. 

Per quattro giorni, la periferia di Milano si trasformerà in una scuola di danza a cielo aperto, un palcoscenico internazionale e un luogo di festa inclusivo per tutti i cittadini, con un programma diffuso di oltre 20 eventi gratuiti, previa prenotazione, tra laboratori, performance, jam session e feste di quartiere con artisti da tutto il mondo.

Il cuore pulsante e quartier generale per tutti e quattro i giorni dell’evento sarà il Parco delle Cave, nel piazzale all’angolo tra via Cancano e via delle Forze Armate. Tutte le attività e le performance in programma in questa location saranno a ingresso libero. Ma si può anche prenotare il proprio posto sul sito, per consentire una piena e libera partecipazione attiva di tutta la comunità, con l’obiettivo di facilitare l’inclusione e promuovere uno spazio comune di scambio, ovviamente attraverso la danza.

DANCEHAUSpiù
DANCEHAUSpiù

Cosa troveremo all’evento

Tanti gli artisti e i performer della scena urban internazionale che affrontano a passo di danza i temi dell’inclusione e della lotta alle discriminazioni. Sul programma dell’evento, disponibile sul sito, spiccano i nomi di La B. Fujiko, al secolo Barbara Pedrazzi, fondatrice della Ballroom italiana e prima Legendary Woman del nostro paese; Byron Claricia, in arte Mr. Byron, ballerino di fama mondiale, specializzato in hip hop, popping, locking e house; Muhammed Kaltuk, coreografo e danzatore svizzero, che con il suo mix di hip hop e contemporaneo dà voce alle minoranze sottorappresentate; Rada Caselle, nota come Rada, pioniera del waacking in Italia; Mattia Quintavalle, in arte Sly, freestyler affermato e riconosciuto in tutta Europa.

Nella giornata di venerdì 29 settembre, a partire dalle ore 17:00, la sede di DANCEHAUSpiù (via Tertulliano, 68) aprirà le porte delle sue sale studio per lezioni e performance. Per proseguire dalle 21:00 fino a tarda notte con Vibing Room, a cura di La B. Fujiko, un evento fusion di stili underground, con gli show di guest artist e un dance party esclusivo.

Per l’occasione, sarà allestita una mostra fotografica che raccoglie alcuni scatti realizzati da Giuseppe Distefano tra il 2002 e il 2007, durante l’evento Battle of the Year, la competizione di break dance più famosa al mondo.

L’evento Vibing Room è l’unica attività la cui partecipazione prevede l’acquisto di un biglietto (€ 10).

Numerose le attività in programma, tra cui i workshop di voguing, waacking, hip hop e urban contemporary dedicati ai ragazzi di diverse fasce d’età. E quelli per bambini condotti da Ilaria Malin, Alessia Radaelli e Angelo Anselmi: giovani danzatori emergenti diplomati al DanceHaus Hip Hop Department Milano. Fino ai laboratori inclusivi di hip hop, gratuiti, realizzati in collaborazione con Dynamo Camp.

Non mancheranno poi gare a premi, dove chiunque sarà libero di esprimersi e sfidarsi con la propria danza in una jam session. Momenti di pura improvvisazione e serate dedicate alle performance e agli show degli artisti internazionali ospiti durante il festival. E ancora, momenti di festa per tutto il quartiere che termineranno in un pic-nic partecipativo all’interno del parco, nella giornata conclusiva della manifestazione.

Mr. Byron
Mr.Byron

Il festival nasce per creare una connessione con la periferia attraverso uno dei balli attualmente più coinvolgenti e di richiamo, l’urban dance, che oggi rappresenta intere comunità nate per trovare una propria forma d’espressione, ruotante attorno al ritmo, alla personalità, all’interpretazione e alla creatività.

Torna alle notizie

 

 

Scritto da: Redazione


Articolo precedente

fACTORy

Cultura

“Together”: nuova stagione teatrale fACTORy32

Il 13 ottobre, fACTORy32 riapre le porte, con la nuova programmazione teatrale 2023-2024: Together fACTORy32. Una nuova stagione, cinque anni di passione, tenacia, entusiasmo e un invito a ricordare che il Teatro si fa “insieme”. Il 13 ottobre, fACTORy32 riapre le porte per una nuova programmazione all’insegna della drammaturgia originale contemporanea, accompagnata da grandi autori classici e ricca di artisti affermati. Un inno a Milano e alle figure importanti per […]

today25/09/2023 108 2

Commenti post (0)

Lascia un commento


WhatsApp Chat
Invia
0%