notificationsBenvenuti sulla home di Milano Beat Radio!

Paralimpici

Piacenza: gara cancellata del Giro Handbike

today08/10/2023 98

Sfondo
share close

Piacenza, 24 settembre. Si prospetta una tappa entusiasmante del Giro handbike. Ai nastri di partenza atleti internazionali. Metti il dorsale, prepari la borraccia sulla bici: tutto è pronto. Proprio sul più bello, con gli atleti ai nastri di partenza, arriva la doccia fredda: non si parte!

C’è una gara sportiva in calendario da diversi mesi. L’evento è importante, annunciato, reclamizzato, preparato addirittura da un anno. Ma prima del via – alle 9:00 di quella domenica – l’assessore che sta coordinando tutto, con il volto mesto si presenta agli atleti e dice loro: «Scusateci, per gravi e improvvise ragioni personali, è venuto meno il numero minimo di volontari adibiti al presidio del tracciato urbano della competizione». La gara annullata: «Decisione sofferta e inevitabile».

Poi, sempre più mortificato, consiglia: «Per salvare la giornata vi posso suggerire questo: c’è il “Festival del Pensare quotidiano”. Andate a vederlo».

Piacenza
Zona premiazioni a Piacenza, foto presa dalla pagina ufficiale Facebook della sindaca di Piacenza

Andiamo a leggere le dichiarazioni ufficiali del Comune di Piacenza: Ci scusiamo con il pubblico e con gli atleti – sono le parole giunte dall’assessore allo Sport Mario Dadati, il responsabile dell’evento. Per gravi e improvvise ragioni personali, è venuto meno il numero minimo di volontari adibiti al presidio del tracciato urbano della competizione. Dopo aver tentato in ogni modo di ovviare all’inconveniente non prevedibile, abbiamo preso una decisione sofferta ma inevitabile. Non potevamo mettere a rischio l’incolumità degli atleti e dei piacentini.

In una nota congiunta, sono arrivate anche le scuse del Comune e della presidente del Comitato provinciale di Piacenza della Federazione ciclistica italiana, Barbara Barbieri. Con Dadati, entrambi – coraggiosamente, va ammesso – si assumono la responsabilità del mancato raggiungimento del numero adeguato di volontari da adibire alla sicurezza stradale sul percorso cittadino che gli atleti avrebbero dovuto affrontare. In particolare, viene evidenziato, il reperimento e la gestione dei volontari in questione, in virtù degli accordi presi, erano in capo a Federciclismo che tuttavia, per gravi e imprevedibili problemi personali che purtroppo hanno coinvolto i vertici del Comitato, non è stata in grado di garantire questa mattina la presenza del personale volontario concordato.

Barbieri, in un successivo intervento, fa sapere che eravamo pronti e avevamo già ottenuto l’adesione di tanti volontari: sfortunatamente, per una serie di eventi imprevedibili e per un disguido di comunicazione, non siamo riusciti a garantire la presenza adeguata. Alla luce di quanto accaduto, argomenta Dadati, mi assumo tutta la responsabilità per il mancato controllo e per il problema di coordinamento che purtroppo si è verificato: sono sinceramente dispiaciuto per l’annullamento di un evento sportivo a cui personalmente tenevo molto. Chiedo scusa agli atleti, agli appassionati, ai tifosi e ai piacentini, conclude.

La vicenda non finisce qua e si trasferisce sui banchi del consiglio comunale, in quanto l’opposizione di centrodestra chiede al primo cittadino di sollevare dall’incarico l’assessore Mario Dadati, riferendo che procederanno con una denuncia formale alla corte dei conti.

Questo perché – dice Patrizia Barbieri, ex sindaca ed ex presidente della Provincia, avvocata di professione – il Comune aveva previsto una spesa di 25.000 euro a favore della corsa. Altri consiglieri dell’opposizione parlano di “superficialità nell’organizzazione” e “mancanza di sensibilità nei confronti dei disabili”.

Accuse alle quali ha replicato la sindaca, in consiglio: Dadati ha chiesto scusa, ha sicuramente commesso un errore ed è dispiaciuto. Confesso di essermi arrabbiata con lui, è comprensibile. Non ha avuto il sufficiente sangue freddo per chiedere aiuto: tutti noi io per prima, saremmo andati sul tracciato come volontari. Ma guai a mettere in discussione la nostra sensibilità sulla popolazione disabile.

Dichiarazioni degli organizzatori

Non è mancata la risposta del presidente SEO, la società  meneghina che organizza il Giro di Handbike (l’organizzazione della tappa di Piacenza, come avviene anche per tutte le altre, è cominciata più di un anno prima).

Eravamo praticamente pronti per la partenza, noi organizzatori ci trovavamo lì dalle 5 del mattino, molti atleti, con accompagnatori e familiari, erano arrivati la sera prima. C’erano circa 80 atleti, anche stranieri provenienti da Austria e Slovenia. Eppure alle 9 ci è stato comunicato che non erano presenti i 35 volontari che il Comune con la Federciclismo locale avrebbero dovuto organizzare. Nessuno si è presentato.

Handbiker travolto nel ticinese

Da atleta in primis e poi da amico, faccio le mie più sentite condoglianze alla squadra insuperabile e alla famiglia di Davide Chiarelli, scomparso stamattina a causa di un incidente stradale, avvenuto mentre si stava allenando sulle strade del canton ticino. Davide era un atleta esemplare e non mancava mai ai nastri partenza delle tappe del Giro handbike.

Immagine in evidenza presa dalla pagina Facebook del Giro Handbike

Torna alle notizie

Scritto da: Davyd Andriyesh


Articolo precedente

IMG 20231008 090008

Calcio

Inter in formato europeo!

Thuram segna e l'Inter è prima nel girone. A San Siro finisce 1-0 di fronte al pubblico delle grandi occasioni, che fa sembrare il Meazza la Bombonera. Doccia fredda ieri invece dopo un doppio vantaggio dei padroni di casa i falsinei acciuffano il pareggio L'Inter raggiunge la vetta! Il 3 ottobre alle 21:00 si è disputata la partita tra la compagine meneghina e la squadra lusitana. Le due squadre prima […]

today08/10/2023 65

Commenti post (0)

Lascia un commento


WhatsApp Chat
Invia
0%