Arte

Trama Plaza: arte e moda sostenibili

today31/05/2023 37

Sfondo
share close

L’associazione Trama Plaza promuove una moda sostenibile attraverso lo spettacolo teatrale GIRALAMODA

L’associazione no profit Trama Plaza, che promuove la moda sostenibile attraverso l’arte, il 26 maggio ha portato in scena, presso il Teatro La Creta di Milano, lo spettacolo GIRALAMODA: momenti di teatro, danza e musica che fanno riflettere. Noi di Milano Beat Radio abbiamo avuto il piacere di assistere a questa opera d’arte portata sul palco, che ha suscitato in noi e nel resto del pubblico, evidentemente, un mix di emozioni forti, negative e positive. Così come fa la vita, nel suo essere contemporaneamente sostenibile e non sostenibile.

Trama Plaza

Trama Plaza è un’organizzazione no profit fondata a Milano nel 2020 da Erica Brunetti e Marta Griso.

L’associazione persegue lo scopo di promuovere la moda e il design sostenibili. E più in generale di sensibilizzare ai temi della sostenibilità nell’industria tessileattraverso l’arte, l’educazione e la formazione.

Il nome Trama Plaza è in memoria del crollo del Rana Plaza in Bangladesh, fabbrica tessile che produceva abbigliamento per grandi marchi della moda occidentale.

Il crollo del Rana Plaza è stato un cedimento strutturale avvenuto il 24 aprile 2013, quando un edificio commerciale di otto piani crollò a Savar, capitale del Bangladesh. Vi furono 1.134 vittime. L’edificio conteneva alcune fabbriche di abbigliamento, una banca, appartamenti e numerosi altri negozi. Nel momento in cui sono state notate delle crepe sull’edificio, i negozi e la banca ai piani inferiori sono stati chiusi, mentre l’avviso di evitare di utilizzare l’edificio è stato ignorato dai proprietari delle fabbriche tessili. Ai lavoratori fu infatti ordinato di tornare il giorno successivo, giorno in cui l’edificio ha ceduto, collassando durante le ore di punta della mattina.

Trama, invece, è metafora della ricostruzione del tessuto. Quel tessuto sociale composto dalla storia di ogni singola persona.

GIRALAMODA: lo spettacolo di Trama Plaza

Trama Plaza ha una sua autoproduzione teatrale annuale, dal titolo GIRALAMODA.

In questa cornice, l’associazione no profit Trama Plaza porta in scena una selezione di performance di teatro, danza e cartomanzia.

Si tratta di un viaggio tra il comico, il poetico e il riflessivo, che mette a nudo il sistema moda e che ha l’obiettivo di creare maggiore consapevolezza sul valore di una produzione tessile etica e circolare.

Trama Plaza
Esibizione di danza Lento essenziale

Tra le esibizioni di danza che lo spettacolo prevede: Lento essenziale di e con Elvio Pereira de Assuncao e Susanna Accornero.

In questa prima esibizione, in primo piano troviamo una lumaca che osserva con lentezza. Sullo sfondo una figura alienata e alienante si muove nel vortice inesorabile di una produzione rapida e incessante, accumulando incurante una montagna di abiti e accessori. Torneranno più tardi con un’altra danza.

Trama Plaza
 Davide Grosso durante l’esibizione di teatro Tutto Torna 

A seguire, Davide Grosso con Tutto Torna, un’esibizione di teatro che spiega perché è così difficile riciclare vestiti, che tipi di tecniche di riciclo esistono, cos’è l’upcycling e perché è importante il mercato dell’usato. 

Tra una pièce di teatro e l’altra, si inserisce Camilla Nardelli, che attraverso il gioco della cartomanzia, scendendo dal palco, fa scegliere al pubblico in platea delle carte da leggere con delle domande importanti che indagano in modo generale il sistema dell’industri della moda. Per restituire un’immagine completa dell’attuale situazione nel mondo tessile e mostrare l’evoluzione e i cambiamenti che ci sono stati negli ultimi decenni in questa grande industria.

Trama Plaza
Chiara Brunetti durante la performance teatrale Una storia tutta umana

Dopo la cartomanzia, torna il teatro: Chiara Brunetti propone una performance teatrale dal titolo Una storia tutta umana, che vuole condividere come la tecnologia può essere, o è già, di aiuto all’industria della moda, in favore di una maggiore sostenibilità.

E dopo un’altra apparizione della cartomante, torna Davide del Grosso con il suo ultimo monologo intitolato Gioia e rivoluzione. Egli parte dalla tragedia del crollo del complesso Rana Plaza in Bangladesh, per arrivare al messaggio di speranza che ricorda che l’azione del singolo conta. D’altronde, siamo tutti collegati.

Lo spettacolo si chiude con l’ultima esibizione di danza: RISVEGLI. Di e con Elvio Pereira de Assuncao e Susanna Accornero. Le parole rivoluzionarie della moda sostenibile non sono qui solo il paesaggio sonoro su cui danzare, ma lo stimolo alla creazione di un nuovo linguaggio universale.

Tutte le musiche di GIRALAMODA sono originali e composte dal musicista Luca Macchi.

Per finire, in occasione di questa serata, Trama Plaza ha anche presentato per la prima volta al pubblico TEXTURA, il nuovo progetto editoriale, digitale e cartaceo. Chiara espressione delle infinite e stimolanti idee del collettivo alla sua base, che si impegna ad analizzare la sostenibilità attraverso la lente dell’arte.

Le future date dello spettacolo possono essere scoperte sui profili Instagram e Facebook dell’associazione, che presentano inoltre molti altri contenuti di valore.

Torna alle notizie

Scritto da: Tommaso Canziani

Commenti post (0)

Lascia un commento


WhatsApp Chat
Invia
0%